Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

I No vax rischiano di morire 9 volte più dei vaccinati. L’ultima conferma dallo studio per il governo francese

Dallo studio emerge che oltre la metà dei pazienti attualmente ricoverati in terapia intensiva in Francia non si è sottoposto a vaccinazione

Le persone non vaccinate contro il Covid corrono un rischio di morire 9 volte superiore rispetto alle persone che hanno completato il ciclo di immunizzazione. È quanto emerge da uno studio del governo francese sviluppato dal Dress, Direction de la recherche, des études de l’évaluation et des statistiques, che ha analizzato i dati relativi a una platea di persone di età pari o superiore ai 20 anni. Stando ai dati dei decessi post contagio registrati in Francia tra il 4 ottobre e 31 ottobre 2021, 52 riguardano persone non vaccinate, mentre 6 sono i morti tra i vaccinati. Secondo l’analisi dei ricercatori francesi, inoltre, il numero di persone che non si è sottoposto a vaccinazione ed è finito in terapia intensiva è di 9 volte superiore rispetto al numero di quanti hanno completato la vaccinazione. A livello nazionale, le persone di età superiore a 20 anni che non si sono vaccinate costituiscono il 51 per cento dei ricoverati nei reparti di rianimazione, e il 44 per cento nei reparti di degenza ordinaria. Tra i vaccinati i tassi di ricovero sono invece all’11 per cento. Anche in Francia, infine, stanno aumentando i ricoveri in area critica anche per le persone completamente vaccinate (3 ogni milione di vaccinati). Emerge anche in questo scenario la necessità della terza dose, così come aveva già anticipato il rapporto dell’Iss in Italia sulla durata sostanzialmente dimezzata della protezione dal virus dopo sei mesi dalla seconda dose.


Foto in copertina: ANSA / Simone Venezia


Continua a leggere su Open

Leggi anche: