«Strappare lungo i bordi» di Zerocalcare è la serie più vista su Netflix Italia in questi giorni

Annunciata l’anno scorso, la serie ideata dal fumettista romano è stata realizzata dallo studio italiano Doghead

Sono bastati quattro giorni. Dal pomeriggio del 17 novembre, quando la serie è stata pubblicata su Netflix alla sera del 20 novembre, e quando ha cominciato ad occupare la prima posizione nella classifica dei contenuti più visti. Strappare lungo i bordi di Zerocalcare ha superato Red Notice, l’ultimo film dell’attore The Rock, ma anche Arcane, la serie animata ispirata al videogioco League of Legend. E sì, ha superato anche Squid Game, la serie sudcoreana che dopo l’esordio a inizio ottobre ormai sembra aver esaurito l’onda del suo successo sul pubblico italiano. Come al solito Netflix non svela i dati dei suoi prodotti, al momento quindi non è possibile avere il numero esatto di spettatori che l’hanno vista. Bisogna accontentarsi di qualche stima.


Nelle scorse settimane Tinni Andreatta di Netflix Italia ha dichiarato che nel nostro Paese si contano 4 milioni di abbonamenti. Difficile capire a quanti spettatori unici corrisponda, visto ogni account prevede la possibilità di effettuare accessi da più dispositivi. Guardando ai numeri di altre piattaforme, la clip pubblicata dall’account Instagram di Netflix Italia estratta da Strappare lungo i bordi è arrivata in due giorni a 4,5 milioni di visualizzazioni. Il video del making of, pubblicato su YouTube, ha collezionato 240 mila visualizzazioni un giorno. È all’ottava posizione tra i video di tendenza in Italia sulla piattaforma di condivisione video di Google.


YOUTUBE | Il dietro le quinte di “Strappare lungo i bordi”

DogHead Animation, lo studio che ha girato la serie

Anche se non si conoscono i numeri esatti degli ascolti, Strappare lungo i bordi è la prima serie animata prodotta in Italia a finire tra le tendenze di Netflix. A girarla è stato uno studio di Firenze, la DogHead Animation. Questa casa di produzione è specializzata in prodotti in 2D e negli ultimi anni si era già fatta notare per altri lavori. Nel 2020 aveva dato colore e forme al video clip di Le Coeur Holiday, brano francese cantato da Mika e Soprano. Sempre nello stesso anno si era occupata di tutta l’animazione del video di blun7 a swishland, il brano di tha Supreme che solo su YouTube ha superato le 30 milioni di visualizzazioni. Gli artisti di DogHead si erano occupati anche di curare le animazioni che si possono vedere in Tolo Tolo, l’ultimo film di Checco Zalone. La produzione della serie invece è stata guidata da Movimenti Production con i due registi tecnici Giorgio Scorza e Davide Rosio.

YOUTUBE | Il videoclip di “Le Coeur Holiday”

Leggi anche: