Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Il governo Usa svela nomi dei tre leader dell’Isis-K, chi sono i terroristi che finanziano e decidono gli attacchi in Afghanistan

Il comunicato stampa del dipartimento di stato americano, firmato da Antony Blinken, individua in Sanaullah Ghafari l’attuale capo generale dello Stato Islamico della provincia di Khorasan

A 100 giorni dal ritorno dei talebani a Kabul, gli Stati Uniti hanno individuato i tre dei leader del cosiddetto Isis-K (Iskp), la costola dello Stato Islamico proveniente dalla provincia del Khorasan. A renderlo noto è un comunicato stampa del dipartimento di stato americano, firmata dal segretario Antony Blinken. Il gruppo di jihadisti, che ha condotto attentati in Afghanistan anche durante il ventennio scorso, è tornato particolarmente attivo dopo la ritirata delle truppe americane il 31 agosto scorso. Gli Stati Uniti, che hanno garantito l’impegno di continuare la lotta all’Isis nell’area, hanno individuato i nomi di:


  • Sanaullah Ghafari, noto anche come Shahab al-Muhajir. Sarebbe l’attuale capo generale dell’Isis-K. È stato nominato alla guida dei miliziani jihadisti nel giugno del 2020, ed è colui che si occupa di approvare tutte le operazioni nell’area dell’Afghanistan e di gestirne i finanziamenti;
  • Sultan Aziz Azam, noto anche come Sultan Aziz, ricopre la carica di portavoce da quando l’Isis-K è arrivato per la prima volta in Afghanistan;
  • Maulawi Rajab, noto anche come Maulawi Rajab Salahudin, è il capo del ramo dell’Isis-K operante nella provincia di Kabul. Si occupa di pianificare gli attacchi e le operazioni nell’area.

Tra gli altri nomi individuati c’è quello di Ismatullah Khalozai, che avrebbe facilitato i finanziamenti internazionali allo Stato islamico e le operazioni di riciclaggio. Da quanto si è scoperto, oltre a gestire un’azienda con sede in Turchia e compravendite dagli Emirati Arabi Uniti, è stato tra gli organizzatori di un traffico di esseri umani per conto dell’Isis-K.


Leggi anche: