Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Lombardia, in tre settimane le classi in quarantena sono triplicate. Oltre 15 mila studenti ancora in Dad

Solo il 7 novembre il numero di classi in isolamento era 370. Il ritorno alla didattica a distanza è meno netto nelle superiori, dove gli alunni possono già vaccinarsi

902 classi in quarantena, 15.305 alunni a casa e 1.150 insegnanti e operatori scolastici in isolamento. Sono questi i dati dell’impatto della quarta ondata in Lombardia, numeri triplcati rispetto al 7 novembre, quando erano in quarantena con la Didattica a distanza 370 classi per un totale di 6.681 alunni. Nel monitoraggio pubblicato dalla Direzione generale Welfare si legge come è cambiato l’andamento: «Le ultime settimane di rilevazione mostrano un andamento dei contagi in crescita importante su tutte la fasce d’età, crescita relativamente più modesta nella fascia d’età 14-18 anni». L’impatto sull’aumento dei contagi è meno evidente nelle classi della scuola secondaria: qui infatti gli alunni sopra i 12 anni possono già fare il vaccino per il Covid. Solo nel territorio dell’Ats Milano e Pavia, le classi in quarantena sono 539, gli alunni in isolamento 9.886 e gli operatori 813. Molti degli alunni in Dad risultano essere entrati in contatto con un positivo. I dati del bollettino di ieri segnavano in tutta la regione 2.207 nuovi casi positivi e 13 decessi legati al Covid. Al momento oltre l’86 per cento dei residenti nella regione ha ricevuto almeno una dose di vaccino. Più del 50 per cento della popolazione over 80 ha ricevuto anche la terza dose.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: