Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

No Green pass, momenti di tensione a Milano. A Roma 500 persone al Circo Massimo – Foto e video

Ancora un sabato di proteste contro l’obbligo di Certificazione verde. A Trieste 250 persone in piazza, a Bologna 3 mila. La situazione città per città

Nel ventesimo sabato di proteste contro il Green pass, sono poche decine le persone che stanno manifestando contro l’obbligo del certificato verde nella piazza dell’Arco della Pace, a Milano. Tensioni invece in Piazza Duomo, dove circa 15 persone sono state identificate e portate via dalla polizia che sta presidiando la zona in cui si sono radunate alcune decine di persone per manifestare. Ci sono stati momenti di tensione tra le forze dell’ordine e i manifestanti, quando alcuni di questi si sono messi a gridare e a insultare la polizia al grido di «fascisti» e «delinquenti». La situazione al momento è sotto controllo.


ANSA / PAOLO SALMOIRAGO | Presidio No Green Pass all’Arco della Pace a Piazza Sempione, Milano 04 dicembre 2021

«Non ce ne importa nulla di andare nei ristoranti e di non prendere i mezzi pubblici, prima o poi questa dittatura finirà», ha detto una delle organizzatrici della protesta all’Arco della Pace, Marina Assandri, che ha un Daspo che le vieta di andare in Piazza Duomo. Dal palco allestito per l’occasione, ha spiegato che sabato prossimo ci sarà una manifestazione a cui parteciperà anche il portuale triestino Stefano Puzzer e la deputata No vax Sara Cunial.


ANSA / PAOLO SALMOIRAGO | Presidio No Green Pass all’Arco della Pace a Piazza Sempione, Milano 04 dicembre 2021

Roma

Anche a Roma un gruppo di persone contro il Green pass si è riunito al Circo Massimo alle 15 di oggi per manifestare il proprio dissenso. Secondo la Questura, sarebbero circa 500, quasi tutti senza mascherina. Anche in questo caso, si tratta di un numero in diminuzione rispetto alle settimane precedenti. «I diritti non vanno a dosi. Giù le mani dai lavoratori» e «No Green pass» sono alcuni alcuni degli striscioni esposti.

Bologna

Circa 3 mila persone si sono radunate a Bologna per un corteo contro la nuova Certificazione verde, pensata dal governo Draghi per frenare l’aumento dei contagi da Coronavirus. L’appuntamento è stato in Piazza delle Medaglie d’Oro, dove c’è la Stazione Centrale, e il corteo è arrivato in Piazza dell’Unità attorno alle 17.00.

Trieste

Sono circa 250 le persone che hanno partecipato questo pomeriggio contro il Super Green pass e quella che i manifestanti definiscono «dittatura sanitaria» a Trieste. La manifestazione è stata organizzata dal «Fronte del dissenso». Alcune decine di persone si sono ritrovate in Largo Barriera e in Piazza Unità d’Italia con una motivazione ufficiale: quella di «prendersi un caffè in piazza». La provocazione fa riferimento all’obbligo, che scatterà lunedì 6 dicembre, di vaccino o di certificazione di avvenuta guarigione per poter entrare in bar o ristoranti.

Torino

Per quanto riguarda Torino, altra città palcoscenico di proteste in queste settimane di mobilitazioni, un migliaio di persone si è riunito a piazza Castello per manifestare contro il Green pass. Quasi tutti i partecipanti sono senza mascherine, ma sono anche in questo caso in numero molto inferiore rispetto alle scorse settimane. Gli attivisti si sono ritrovati ai lati opposti della piazza in due gruppi distinti, a causa di una rottura interna al movimento. Da una parte c’è «La Variante Torinese» il cui leader è Marco Liccione, dall’altra il «No Paura Day», che tra i portavoce vede la presidente dell’associazione nazionale dei Fieristi Serena Tagliaferri. Entrambi i gruppi sono poi partiti in corteo verso corso San Maurizio.

Immagine di copertina: ANSA / PAOLO SALMOIRAGO

Continua a leggere su Open

Leggi anche: