Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Germania, la Spd dà il via libera alla coalizione “semaforo”

I socialdemocratici tedeschi hanno approvato l’accordo di programma del governo sottoscritto con Verdi e Liberali col 98,8% dei voti.

I delegati della Spd tedesca si sono riuniti oggi per votare il contratto che permetterà al proprio rappresentante Olaf Scholz, di succedere ad Angela Merkel grazie all’appoggio di Verdi e Liberali. I socialdemocratici tedeschi hanno approvato l’accordo di programma del governo sottoscritto con Verdi e Liberali col 98,8% dei voti.  L’azione di governo della coalizione cosiddetta “semaforo” per i colori rappresentativi dei tre partiti che ne fanno parte, sarà vincolata dal programma che i socialdemocratici oggi, 4 dicembre, mettono ai voti. La maggior parte dei delegati ha partecipato all’incontro in via telematica per le restrizioni imposte dalla pandemia di Coronavirus. Domani, invece, toccherà ai delegati della Fdp – il partito liberale – esprimersi sul documento programmatico.


Il tempo stringe: la nomina di Scholz a cancelliere della Germania è prevista per mercoledì 8 dicembre. «Con il governo “semaforo” scriviamo la storia. Il progresso non arriva da solo, bisogna osare per andare avanti», ha commentato la presidente dell’Spd Saskia Eksen, intervendo al congresso del partito. Eksen ha anche lanciato l’augurio di «un decennio della socialdemocrazia». Durante i lavori congressuali, ha preso parola anche il cancelliere in pectore: «Abbiamo la chance di segnare una nuova partenza per la Germania – ha esclamato Scholz alla Willy Brandt Haus di Berlino – Perciò vi chiedo di votare per l’accordo. È stato difficile con la Cdu e la Csu – a causa del loro – conservatorismo. Serve un nuovo governo e Spd, Verdi e Fdp insieme possono osare una strada di vero progresso».


Continua a leggere su Open

Leggi anche: