Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Tim Cook e l’accordo con la Cina da 275 miliardi di dollari – Le rivelazioni del “The information”

L’azienda fondata da Steve Jobs avrebbe aiutato l’economia locale in cambio di agevolazioni nel mercato degli smartphone

La notizia arriva da The Information, una testata specializzata in tecnologia fondata dalla giornalista Jessica Lessin nel 2013. Secondo i rapporti citati dal giornale, l’amministratore delegato di Apple Tim Cook, avrebbe stretto un accordo con il governo cinese da 275 miliardi di dollari. Il patto sarebbe durato cinque anni e sarebbe inziato nel 2016, quando Cook è andato in Cina per trattare su una serie di decisioni che Pechino aveva preso contro la sua azienda. Secondo le indiscrezioni, Pechino avrebbe agevolato Apple in cambio di investimenti nell’economia locale, come ad esempio l’aumento di componenti cinesi nella produzione dei suoi dispositivi. Apple avrebbe avuto in questo modo una serie di corsie preferenziali sul mercato cinese, un mercato che al momento rappresenta una delle voci più importanti del suo fatturato. L’agenzia di stampa Reuters ha spiegato che Tim Cook non ha ancora risposto alle accuse.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: