Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Violenza sessuale di gruppo, arrestati quattro ragazzi a Catania: ricattavano la vittima con dei video

La ragazza, fidanzata di uno dei quattro, è stata costretta ad avere rapporti sessuali sotto minaccia di revenge porn

Arrestati perché indagati, a vario titolo, di violenza sessuale e violenza sessuale di gruppo, diffusione illecita di immagini o video sessualmente espliciti ed estorsione. È successo a quattro ragazzi di Catania, fermati dai carabinieri del comando provinciale: hanno tra i venti e i ventun anni, e tra loro c’è anche un sedicenne. Sono stati incastrati grazie alla denuncia della vittima, fidanzata di uno dei quattro. La ragazza sarebbe stata anche costretta ad avere rapporti sessuali con altri, con la minaccia della diffusione di un loro video intimo girato con un telefonino in un garage e che i ragazzi avrebbero usato per chiederle soldi. La procura di Catania in una nota, ha parlato di «plurimi reati a sfondo sessuale» che avrebbe subito dal novembre 2019 al maggio 2021.


La vicenda

Tutto sarebbe cominciato quando la ragazza, che aveva scoperto che il fidanzato intratteneva un’altra relazione con una coetanea, lo ha prima minacciato di rivelare tutto all’altra giovane e poi gli ha danneggiato il fanale posteriore dell’autovettura. Il giovane avrebbe iniziato a usare il video del loro rapporto come strumento di rivalsa per impedirle di rivelare la sua doppia relazione e come strumento di ricatto per estorcerle denaro con la minaccia di fare arrivare il filmato ai suoi genitori. Poi sono arrivate le violenze sessuali: il ragazzo l’avrebbe costretta a subire un rapporto coinvolgendo anche il minorenne nonostante lei fosse assolutamente contraria.


Leggi anche: