Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Johnson e l’ondata Omicron nel Regno Unito: «Missione terza dose di vaccino entro dicembre»

«Non pensate che questa variante non vi possa danneggiare. Fatevi il booster, ora». L’appello del premier nel giorno in cui l’incremento dei contagi della nuova variante è superiore del doppio rispetto a quello registrato ieri

«La buona notizia è che la terza dose di vaccino contro il Coronavirus può aumentare il livello di protezione contro la variante Omicron: il booster ci aiuterà a proteggerci». Queste le parole del premier Boris Johnson in diretta nazionale nel giorno in cui l’incremento dei contagi riconducibili alla nuova mutazione è superiore del doppio di quello registrato ieri. I casi associati a Omicron nell’ultima giornata sono stati 1.239, ieri invece erano stati 633. «Abbiamo una missione nazionale – ha scandito Johnson nel suo discorso alla nazione – la missione vaccini. Questo interesserà tutti gli adulti vaccinabili entro dicembre. E richiederà uno sforzo incredibile da parte di tutti». Il premier ha spiegato che è necessario evitare a tutti i costi che l’ondata di Omicron sia sproporzionata ed eserciti una forte pressione sul sistema sanitario nazionale, già fortemente provato. «Dobbiamo affrontare una nuova emergenza. La nostra esperienza ci fa capire che sta arrivando un’ondata di marea con Omicron, non c’è dubbio. Vaccinatevi con la terza dose», ha ribadito nel suo messaggio tv, precisando che il Regno Unito renderà disponibile la terza dose per tutti i cittadini con più di 18 anni. «Non pensate che questa variante non vi possa danneggiare – ha concluso il premier -. Fatevi il booster, ora».


Leggi anche: