Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Assalto a Capitol Hill, l’email che inguaia l’ex capo staff di Trump: «La Guardia Nazionale proteggerà i fan di Trump»

L’ex capo dello staff di Trump si è rifiutato di collaborare con la commissione parlamentale, che sta indagando sull’attacco

Mark Meadows, ex capo dello staff di Donald Trump, aveva inviato una email prima del 6 gennaio 2021 in cui assicurava che la Guardia Nazionale sarebbe stata presente «per proteggere la gente di Trump» in vista dell’attacco a Capitol Hill del 6 gennaio scorso. È il nuovo dettaglio della vicenda, contenuto nel rapporto della commissione parlamentare che sta indagando sull’assalto. Si complica, dunque la posizione dell’ex presidente Trump, e dello stesso Meadows, che – come emerso nei giorni scorsi – aveva ricevuto un piano per il golpe. Un piano da lui stesso consegnato alla commissione parlamentare, con l’assicurazione da parte dei suoi legali di non averlo mai preso in considerazione. La scoperta della nuova mail arriva dopo il passo indietro dell’ex capo staff della Casa Bianca, che ha rinunciato a collaborare con la commissione parlamentare d’inchiesta dopo una iniziale disponibilità. Ora, Maedows rischia di essere denunciato per oltraggio al Congresso dopo la sua decisione di non testimoniare.


Leggi anche: