Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Uccisa a coltellate in casa, arrestato il compagno: il 50enne ricoverato dopo aver tentato il suicidio

Secondo i vicini di casa, negli ultimi mesi i due avevano litigato più volte. In alcune occasioni sono dovute intervenire anche le forze dell’ordine, dopo che l’uomo aveva minacciato di morte la sua compagna

Alla fine Sandro Sarais, 56 anni, è stato fermato per omicidio volontario: l’accusa è di aver ucciso a coltellate la sua compagna, Mihaela Kleics, 50 anni, di origini rumene, nella sua abitazione a Quartu Sant’Elena, a Cagliari. L’uomo ha tentato il suicidio: ha cercato di tagliarsi la gola e i polsi e proprio per questo motivo, al momento, è controllato a vista dai carabinieri dopo il ricovero all’ospedale Brotzu di Cagliari. Si era nascosto in auto nelle campagne nel sud Sardegna: è stato ritrovato grazie a un’intensa attività informativa e attraverso le celle della telefonia mobile. La vittima e l’uomo vivevano insieme da diversi mesi e, come confermano alcuni vicini di casa, nell’ultimo periodo ci sarebbero state tra i due diverse discussioni e litigi al punto che, in qualche caso, sarebbero state chiamate le forze dell’ordine. «Li abbiamo sentiti litigare – raccontano – Lui urlava: “Ti ammazzo, ti ammazzo”, mentre lei lo invitava ad andarsene». Anche sabato scorso sarebbero state chiamate le forze dell’ordine mentre in passato sarebbe intervenuta persino un’ambulanza. I medici, in quel caso, avrebbero medicato la donna.


Foto in copertina di repertorio


Continua a leggere su Open

Leggi anche: