Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La foto del manichino senza braccio che «svela la messinscena» dei reparti Covid? Una dimostrazione del 2020

Un’immagine completamente decontestualizzata viene usata per diffondere la teoria del complotto dei falsi pazienti Covid

Circola l’immagine di un reparto Covid dove due operatrici sanitarie si starebbero occupando non di un essere umano, ma di un manichino. Secondo gli utenti che la stanno condividendo, si tratterebbe dell’ennesima prova della “finta pandemia”. Secondo alcuni utenti, il manichino servirebbe per fingere che ci siano pazienti per far intascare denaro agli ospedali e agli operatori sanitari. Si tratta di un’immagine completamente decontestualizzata, proveniente dal Canada, per diffondere una teoria del complotto.

Per chi ha fretta

  • L’immagine non riguarda un fatto accaduto in Italia.
  • L’immagine non riguarda un servizio televisivo per sostenere che ci siano pazienti Covid in terapia intensiva.
  • L’immagine riguarda un servizio dell’aprile 2020, diffuso da un’emittente canadese, per mostrare al pubblico come vengono trattati i pazienti Covid dagli operatori sanitari.

Analisi

Nicola Franzoni, noto per le manifestazioni No Green Pass a Roma e per alcuni articoli di Open Fact-checking (qui e qui), pubblica uno screenshot con la foto delle due operatrici sanitarie e il manichino riportante il seguente testo: «Ragazzi, ma perchè facciamo questi errori. Il Manichino è senza braccio. Ve l’hò detto mille volte di stare attenti, poi anche i bischeri se ne accorgono. ma come lavorate?».

L’origine dello screenshot è il post dell’utente Simone, pubblicato il 7 dicembre 2021:

Le reazioni degli utenti

Dalla lettura dei commenti e delle condivisioni dei post, notiamo che secondo gli utenti sarebbe la dimostrazione che l’attuale situazione emergenziale sia tutta una farsa. Secondo l’utente Salvatore, la sceneggiata servirebbe per ottenere denaro:

RIDICOLI!!!!METTONO PURE I MANICHINI PER PRENDERE 9700 EURO AL GIORNO PER OGNI PERSONA IN INTENSIVA!!!PERSONAAAAA??????…SEMPRE E SOLO SOLDI SOLDI SOLDI.

L’utente Mary scrive:

Le TERAPIE INTENSIVE AL COLLASSO ?????? MA IL BRACCIO DEL MANICHINO …. LO HANNO DIMENTICATO !! VERGOGNA !! DIMETTITI #speranza E #Draghi VENDUTI !!

L’immagine è stata largamente condivisa anche da altri utenti, ottenendo numerose interazioni.

Uno dei post con oltre 600 condivisioni.

Non riguarda l’Italia

Attraverso una ricerca per immagini, riscontriamo la stessa scena in uno screenshot pubblicato il 6 ottobre 2021 in un tweet dell’account @2Mesures:

Ecco l’immagine completa riportata dal tweet, ma a fornire un’informazione utile alla ricerca della fonte è un altro screenshot.

Il tweet è in lingua francese, ed è proprio il secondo screenshot a fornirci l’indizio per proseguire la ricerca: in basso a sinistra troviamo un riquadro con la scritta Québec, il nome della città dell’omonima regione francofona del Canada.

L’origine dell’immagine

Grazie al dettaglio geografico, riusciamo a trovare l’origine dell’immagine: un servizio pubblicato il 18 aprile 2020 da Radio-Canada.ca registrato presso l’Institut universitaire de cardiologie et de pneumologie di Québec (IUCPQ), dove veniva simulato il protocollo che dovevano seguire medici e operatori sanitari per i pazienti Covid. Ecco i dettagli che confermano, senza ombra di dubbio, che si tratta della stessa scena:

La stessa Radio-Canada.ca si è vista costretta a smentire le narrative negazioniste, che sfruttavano il loro servizio, attraverso un articolo del 9 ottobre 2021. Ad occuparsi di un caso simile sono stati i colleghi di Reuters, riguardo le riprese di un addestramento degli operatori sanitari.

Conclusioni

L’immagine non riguarda affatto l’Italia, ma soprattutto non riguarda in alcun modo un paziente Covid o una ripresa televisiva di un reparto Covid a regime. Risulta, inoltre, che la scena sia stata ripresa nel mese di aprile 2020 in Canada, tratta da un servizio dove veniva mostrato il protocollo degli operatori sanitari durante il trattamento di un paziente.

Precisazione: no, il braccio mancante non è quello del finto braccio in silicone usato dal dentista No Vax.

Questo articolo contribuisce a un progetto di Facebook per combattere le notizie false e la disinformazione nelle sue piattaforme social. Leggi qui per maggiori informazioni sulla nostra partnership con Facebook.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: