Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Barcellona, arriva il ritiro di Aguero: “El Kun” lascia il calcio dopo il malore in campo

L’annuncio dell’ex Atletico Madrid e Manchester City è arrivato durante una conferenza stampa organizzata al Camp Nou

Dopo il malore in campo durante il match di Liga dello scorso 30 ottobre 2021 contro l’Alaves, Sergio Aguero, attaccante argentino del Barcellona, ha annunciato in lacrime il suo ritiro dal calcio giocato. Durante una conferenza stampa organizzata al Camp Nou, ha dichiarato: «I medici mi hanno detto che è meglio smettere. Quindi lascio il Barça e mi ritiro. La salute viene prima di tutto». Quella di Aguero è stata una straordinaria carriera, costellata da numerosi trofei conquistati tra Spagna e Inghilterra, conditi da altrettanti gol, che lo hanno portato a diventare il miglior marcatore straniero nella storia della Premier League. Aguero è riconosciuto a tutti gli effetti come uno dei migliori attaccanti dell’era moderna.


La carriera

Dopo aver debuttato nella prima squadra dell’Indipendiente, diventando il giocatore più giovane ad aver esordito in Primera Division, Aguero ha dimostrato subito le sue enormi doti calcistiche. L’Atletico Madrid lo acquisterà per 25 milioni. Con il club spagnolo, Aguero arriverà a segnare 100 gol in 230 partite, prima di passare al Manchester City, dove El Kun è riuscito a fare addirittura meglio, aggiudicandosi anche il titolo di capocannoniere nella stagione 2014/2015 con 26 reti. Con la maglia dell’Argentina, El Kun al fianco di Leo Messi ha vinto un oro olimpico a Pechino 2008 e una Coppa America nel 2021, collezionando con l’Albiceleste 101 presenze e 42 gol. L’ultimo step del giocatore argentino è il Barcellona, con l’attaccante che arriva proprio nel momento in cui Messi, compagno di squadra in Nazionale, si trasferisce al Psg. Con la maglia blaugrana Aguero giocherà solamente 5 partite e realizzerà un solo gol contro il Real Madrid.


Immagine di copertina: Ansa

Leggi anche: