Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Premier League, rinviate 9 partite in una settimana: il campionato inglese sempre più a rischio sospensione

Solo oggi 5 partite sono state spostate a data da destinarsi a causa del Covid. Nelle ultime 24 ore il Regno Unito ha registrato un picco di +88.376 nuovi positivi

La Premier League rischia di fermarsi. L’aumento dei contagi in Inghilterra sta gettando nel caos il calendario del campionato di calcio, che ha visto un totale di nove rinvii nell’ultima settimana. Oggi, 16 dicembre, altre 4 partite in programma nel weekend sono state spostate a data da destinarsi. Tre partite di sabato (Southampton-Brentford, Watford-Crystal Palace e West Ham-Norwich), e 1 di domenica (Everton-Leicester) non verranno disputate a causa dei contagi registrati tra i tesserati dei club interessati. Altre 2 partite, originariamente previste per questa sera (Leicester-Tottenham e Manchester United-Brighton) sono state rinviate per l’emergenza sanitaria. In particolare, lo slittamento della partita tra Leicester e Tottenham prevista per stasera si è reso necessario perché tra i giocatori del Leicester sono stati registrati nuovi casi positivi. Lo stesso Tottenham, dove è scoppiato il primo focolaio Covid la scorsa settimana, è ancora in emergenza. La squadra di Londra è alla terza partita di fila rinviata. Per il momento la sospensione del campionato è solo un’ipotesi avanzata da alcuni media e addetti ai lavori. Ma se la situazione generale dovesse aggravarsi ulteriormente, nulla è da escludere: la Premier League potrebbe subire una pausa fino a metà gennaio. Solo oggi nel Regno Unito sono stati registrati 88.376 nuovi positivi e 146 morti.


Immagine di copertina: EPA/TIM KEETON


Leggi anche: