Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

«Vergogna, basta sospensioni»: il blitz di 50 medici No vax all’assemblea dell’Ordine – Il video

Sul posto sono intervenuti polizia e carabinieri. La riunione è stata rinviata

Blitz No vax oggi, 19 dicembre, durante l’assemblea dell’Ordine dei medici a Roma, dove una cinquantina di sanitari ha protestato durante l’incontro, che si stava svolgendo all’hotel Villa Palace. Gli operatori hanno protestato contro l’obbligatorietà del vaccino anti Covid e la sospensione dei sanitari non vaccinati, che viene fatta su segnalazione delle Asl. Sono volati insulti e qualche spintone. «Vergogna! Indecenti!» e «basta sospensioni» sono stati gli slogan più urlati. Sul posto sono intervenuti polizia e carabinieri, per ristabilire l’ordine. L’assemblea, inizialmente riunita per discutere dell’approvazione del bilancio, è stata rinviata. I militanti anti vaccino hanno accusato i camici bianchi di «non aver sospeso chi era moroso e invece di aver sospeso i medici che non si sono vaccinati». «Sono entrati all’improvviso, si sono avvicinati al palco durante l’intervento dei relatori e hanno cominciato a urlare. Per poco non si è sfiorata la rissa. Ovviamente abbiamo dovuto interrompere la riunione», ha raccontato a la Repubblica uno dei medici lì presente. All’ordine del giorno dell’assemblea c’era, tra le altre cose, anche il tema dei colleghi che hanno rifiutato la somministrazione del farmaco, visto che le nuove disposizioni governative danno la possibilità agli ordini professionali provinciali di approfondire le posizioni dei propri iscritti consultando l’anagrafe vaccinale.


«Mi dispiace come medico e presidente dei medici assistere a queste manifestazioni di degenerazione della categoria. In questi mesi ho sempre cercato il dialogo con chi non la pensa come me. Credo che però la situazione sia sfuggendo di mano un po’ a tutti. Continuo a chiedere e a sperare in un azione che in questo grave momento di pandemia tuteli la salute di tutti i cittadini. Seppur amareggiato per quanto accaduto stamattina ribadisco che l’Ordine resta aperto ad ascoltare la istanze di tutti i suoi iscritti, nessuno escluso», spiega il presidente Antonio Magi. A commentare è stato anche Filippo Anelli, presidente di Fnomceo: «Solidarietà al presidente Antonio Magi e a tutto il Consiglio Direttivo dell’Ordine dei Medici di Roma. Inaccettabile, e intollerabile nei tempi e nei modi, la protesta dei medici non vaccinati, che ha impedito il regolare svolgimento dell’annuale assemblea dell’Ordine».


Leggi anche: