Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Covid, raddoppia la percentuale di ricoveri pediatrici. Fiaso: «Sono tutti bambini non vaccinati»

C’è una «prevalenza dei casi di ricovero nella fascia di età 0-4 anni, ed è elevata la percentuale di genitori non vaccinati», ha detto il direttore generale del Gaslini di Genova

Crescono vertiginosamente i ricoveri per Covid tra i bambini. Stando al report degli ospedali condotto da Fiaso, la percentuale di ricoveri pediatrici raddoppia e sale del 96%. Secondo il rapporto, si tratta di bambini non vaccinati e tra i piccoli pazienti la metà ha genitori non vaccinati. «All’Istituto Giannina Gaslini nella settimana 14-21 dicembre si è registrato in assoluto il maggior numero di nuovi ricoveri da inizio pandemia», ha detto il Direttore generale Renato Botti. C’è una «prevalenza dei casi di ricovero nella fascia di età 0-4 anni, ed è elevata la percentuale di genitori non vaccinati», ha poi aggiunto. Per quanto riguarda i ricoveri nei reparti ordinari, i pazienti non vaccinati ammontano al 53% ma nell’ultima settimana si è assistito all’aumento del 16,7% dei No vax contro una riduzione del 2% di vaccinati. Netta la differenza di età fra vaccinati e non: i primi hanno in media 73 anni, i secondi 63 anni ovvero 10 anni in meno. «Siamo di fronte a due epidemie: una che corre e riguarda i No vax che finiscono in rianimazione e sviluppano forme gravi della malattia da Covid; una più lenta che coinvolge i vaccinati, per lo più persone di età avanzata e con gravi patologie pregresse, e che non hanno ancora fatto la terza dose – commenta il Presidente Fiaso Giovanni Migliore – Questo evidenzia ancora di più l’importanza della vaccinazione nella protezione dalla malattia e in particolare l’anticipazione della terza dose per i fragili».


Leggi anche: