Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Migranti, si temono 50 morti nel naufragio al largo delle Cicladi. Salvate 12 persone: «Difficile ci siano altri superstiti»

Finora sono 3 i corpi ritrovati. L’incidente è avvenuto per un guasto al motore

Sono 3 i corpi senza vita di migranti ritrovati sule rive di Folegandros, un’isola dell’arcipelago delle Cicladi, in Grecia. Le persone erano a bordo di una barca naufragata nell’Egeo nella notte tra il 21 e il 22 dicembre, che probabilmente trasportava fino a 50 persone. La Guardia costiera greca ha fatto sapere di aver soccorso 12 persone, la maggior parte delle quali provenienti dall’Iraq e dalla Siria. Tra loro ci sono anche una donna e 4 adolescenti. Secondo le autorità, «è difficile che ci siano dei superstiti». L’imbarcazione, «stracarica», è affondata a causa di un guasto al motore. Secondo quanto riferisce la tv pubblica Ert, la barca sarebbe partita dalla Turchia e si stava dirigendo verso l’Italia. «Continueremo le ricerche, ma l’acqua è molto fredda e profonda, le possibilità di trovare persone vive si riducono di ora in ora», ha detto il portavoce della Guardia costiera, Nikos Kokkalas.


Immagine di copertina: EPA/FILIP SINGER/ Foto d’archivio


Leggi anche: