Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

«Hanno violato le norme su Covid e immigrazione»: in Cina quattro persone costrette alla gogna pubblica – Il video

I quattro sono stati fatti sfilare davanti alla folla, con cartelli che ne mostrano il volto e i nomi

In Cina quattro persone sono state accusate di avere fatto entrare dei migranti illegalmente nel Paese, dove i confini sono praticamente blindati per il Covid. È accaduto a Jingxi, città nella regione del Guanxi (nel sud del Paese): i quattro cittadini sono stati fatti sfilare pubblicamente davanti alla folla. La scena mostra dei poliziotti – vestiti con una divisa che ne impedisce il riconoscimento – che fanno sfilare tra la folla i sospetti. I quattro hanno cartelli appesi al collo con le loro foto e i loro nomi. Tutti gli altri agenti intorno indossano la tuta antisommossa. Il video, oltre a essere diventato virale, ha scatenato le polemiche. La Bbc ha sottolineato che la punizione pubblica servirebbe, nelle intenzioni delle autorità, a scoraggiare il ripetersi di crimini di questo tipo.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: