Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Ecdc, tutta l’Italia in rosso o rosso scuro. E la Germania inserisce il nostro Paese tra le zone ad alto rischio

Il Centro europeo certifica il peggioramento della situazione Covid in Italia dovuto al diffondersi della variante Omicron

L’ultima rilevazione del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) vede l’Italia tutta in rosso o in rosso scuro. Si tratta della gradazione cromatica peggiore, che indica un rischio contagio da Covid-19 alto (dato da 200499 casi ogni 100 mila abitanti) o molto alto (oltre 500 casi). Anche le tre regioni rimaste in giallo la settimana scorsa (Sardegna, Molise e Puglia) sono passate in rosso insieme alla Sicilia, alla Calabria, all’Abruzzo e alla Basilicata. Tutte le altre sono in rosso scuro. L’analisi rispecchia il monitoraggio diffuso oggi, 30 dicembre, dall’Istituto Gimbe, che evidenzia come, a causa della variante Omicron, quasi mezza Italia abbia più di 500 casi ogni 100 mila abitanti


La Germania inserisce l’Italia nelle zone ad alto rischio

Nella situazione di progressivo peggioramento, il governo tedesco ha inserito anche l’Italia nella lista delle zone ad alto rischio, insieme al Canada, a Malta e a San Marino. A partire da sabato 1 dicembre, seguendo le indicazioni del Robert Koch Institut, chi entrerà in Germania da uno di questi Paesi e non è completamente vaccinato dovrà rispettare una quarantena obbligatoria di 10 giorni. L’isolamento potrà comunque interrompersi al quinto giorno con un test negativo.

Leggi anche: