Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Francia, la crociata del sovranista Zemmour: «Via l’inglese dalle scuole elementari»

Il candidato, noto per le sue posizioni contro l’immigrazione: «Se il Presidente della Repubblica francese non difende la propria lingua, chi lo farà?»

Via l’insegnamento dell’inglese dalle scuole elementari di Francia. Parte la crociata di Eric Zemmour, candidato sovranista all’Eliseo. L’inglese dovrebbe lasciare il posto a un più approfondito apprendimento della lingua francese, è la sua proposta: «Bisogna mettere il carico sulla lingua francese e sul calcolo matematico, in cui esiste un crollo inaudito», ha detto Zemmour, 63 anni, in un’intervista a BfmTv. Lui stesso dice di parlare male l’inglese, e di non esserne dispiaciuto. Zemmour, principale sfidante della più celebre Marine Le Pen tra i sovranisti, ha indirizzato le sue critiche anche verso il predominio della lingua inglese tra i leader dell’Unione europea. E se il Regno Unito è fuori dall’Europa – è il suo ragionamento – anche la lingua dovrebbe seguire lo stesso destino. Zemmour, noto per le sue posizioni contro l’immigrazione, che definisce “guerra”, ha detto: «Se il Presidente della Repubblica francese non difende la propria lingua, chi lo farà?». E ancora, in Europa «ci sono altre lingue», dice. «C’è il francese, c’è il tedesco, ci sono ottime lingue in Europa e non abbiamo bisogno di parlare inglese ora che l’inglese non è più qui». Anche perché, è l’accusa, il Regno Unito «come al solito» a suo dire non ha mantenuto la promessa di mezzo secolo fa di permettere al francese di rimanere la lingua del mercato unico.


In copertina EPA/CHRISTOPHE PETIT TESSON | Eric Zemmour in conferenza stampa a Parigi, Francia, 10 gennaio 2022.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: