Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Scuola, in Lombardia ondata di contagi e quarantene in classe, il report dell’Ats: picco nella fascia 3-5 anni

In quarantena soprattutto le classi della materna e delle elementari. Calano i contagi tra gli adolescenti

Il rientro a scuola sembra essere stato traumatico in Lombardia, dove sono 5.415 le classi in isolamento per contagi da Coronavirus, di cui 1.838 solo a Milano, per un totale di 67.433 alunni e 3.320 professori e membri del personale scolastico. I dati del monitoraggio settimanale della Direzione generale Welfare di Regione Lombardia, come riporta il Corriere della Sera, hanno evidenziato un boom di contagi tra il 10 e il 16 gennaio in tutta la popolazione scolastica. I più colpiti sono gli alunni più piccoli, quelli nella fascia tra i 3 e i 5 anni di età, mentre sono diminuiti i casi di positività nella fascia tra i 14 e i 18 anni. È in lieve calo anche la curva dei contagi per gli studenti delle medie, tra gli 11 e i 13 anni. «Se ci fossero ancora dubbi sull’efficacia dei vaccini basterebbe guardare il grafico lombardo – ha scritto oggi il Corriere – L’equazione più vaccinati uguale meno contagi regge e lo dimostra il decremento dei positivi nelle fasce più vaccinate». Se si vanno a guardare i numeri, infatti, sono proprio gli studenti tra i 12 e i 18 anni ad aver aderito maggiormente alla campagna vaccinale: il 91% di loro ha scelto di vaccinarsi e l’83% di questi ha già completato il ciclo delle due dosi. Sono invece solo il 36% i bambini tra i 5 e gli 11 anni che si sono sottoposti al vaccini, di cui appena il 6% ha ricevuto entrambe le dosi.


Leggi anche: