Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Quirinale, si voterà davvero nel parcheggio della Camera. Dal governo un permesso speciale per i grandi elettori positivi – Le foto

Nel parcheggio di Montecitorio i lavori per allestire i seggi sono già in corso. Finora sono 35 i grandi elettori positivi: 26 deputati e 9 senatori

Il Consiglio dei ministri ha deciso: i grandi elettori positivi potranno votare per il presidente della Repubblica. Con un decreto legge votato all’unanimità anche chi è risultato positivo al Coronavirus potrà uscire dal suo domicilio e andare a depositare il suo voto. Fino a ieri il numero totale di elettori in quarantena era 35: 26 deputati e 9 senatori. La riunione dei capigruppo, inoltre, ha approvato il protocollo proposto dal presidente della Camera Roberto Fico che prevede che la votazione avvenga in un seggio drive-in allestito nel parcheggio della Camera in cui i positivi potranno depositare il loro voto in occasione della votazione. Nel testo approvato dal Cdm si legge che «sono autorizzati, previa comunicazione all’azienda sanitaria territorialmente competente, agli spostamenti con mezzo proprio o sanitario sul territorio nazionale, per il tempo strettamente necessario alle operazioni di voto e comunque con modalità tali da prevenire il pericolo di contagio, esclusivamente per raggiungere la sede del Parlamento, ove si svolge la votazione e fare rientro nella propria residenza o dimora». Quanto allo spostamento dei grandi elettori dal proprio domicilio al drive-in vicino a Montecitorio, il Cdm ha «vietato l’utilizzo di mezzi pubblici, di sostare in luoghi pubblici e di entrare in contatto con soggetti diversi da coloro che sono preposti alle operazioni di voto». I grandi elettori non potranno sostare o rimanere per consumare pasti o pernottare in luoghi diversi rispetto a quelli previsti. Per tutti sarà obbligatorio indossare la mascherina Ffp2 sia al chiuso sia all’aperto.


ANSA/ALESSANDRO DI MEO | Il seggio «drive in» in allestimento nel parcheggio delle Camera
ANSA/ALESSANDRO DI MEO | Il «drive in» in fase di allestimento permetterà ai grandi elettori positivi di partecipare all’elezione del presidente della Repubblica

Leggi anche: