Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Berlusconi e l’obiettivo (svanito) del Quirinale: «Da bambino sognavo di diventare presidente della Repubblica»

In un tema delle elementari conservato dalla mamma Rosa, metteva già nero su bianco di voler «diventare capo dello Stato»

Il Quirinale era il suo sogno «fin dal bambino». Silvio Berlusconi lo avrebbe rivelato a coloro che gli domandavano perché volesse a tutti i costi essere in gioco per la successione a Sergio Mattarella prima dell’ufficiale passo indietro annunciato ieri, 22 gennaio, con una nota ufficiale e sui social. Lo racconta oggi il Corriere della Sera, con un particolare biografico: in un tema delle elementari conservato dalla mamma Rosa, il piccolo Silvio metteva già nero su bianco di voler «diventare presidente della Repubblica». «Per me è il senso di una vita», diceva parlando con alcuni parlamentari. Mentre la decisione di non correre più sarebbe stata favorita dalla sua famiglia, in particolare dalla figlia Marina, preoccupata per la salute del papà, che ha avuto il Covid e che, tra l’altro, ha avuto problemi cardiaci. Il rischio di essere «bruciato» dai franchi tiratori durante il voto era da evitare a ogni costo per la primogenita del Cavaliere.


Leggi anche: