Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Covid, Costa fissa l’obiettivo: «Entro l’estate niente limitazioni per i positivi asintomatici»

A parlare è anche il collega Sileri: «Tra un paio di settimane valuteremo nuove regole»

«L’obiettivo che ci poniamo di raggiungere entro l’estate è di non limitare le attività anche se si è positivi asintomatici» al Covid. A dirlo è il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, che spiega: «Dobbiamo arrivare a convivere col virus. L’obiettivo deve essere arrivare a far sì che i positivi asintomatici possano tornare a fare ogni attività, in un’ottica di convivenza col virus in una situazione di endemia. Per fare ciò è fondamentale proseguire e completare la somministrazione della terza dose». Costa ha poi confermato quanto detto ieri dal collega Pierpaolo Sileri sullo stato di emergenza: «La pandemia ci ha insegnato che è difficile fare previsioni a lungo termine, è chiaro che l’obiettivo a cui stiamo lavorando è creare le condizioni affinché il 31 marzo finisca lo stato di emergenza. Pare che i dati in questo senso siano positivi. Ci auguriamo che continuino».


A confermare la linea del governo è tornato anche Sileri, che a Sky Tg24 ha detto: «Dovremo arrivare all’eventualità che una persona positiva asintomatica possa condurre la sua vita normalmente usando la mascherina Ffp2 per qualche giorno, ma senza dover uscire dal mercato del lavoro, dalla socialità e da tutto ciò da cui oggi è tagliata fuori a causa di una semplice positività senza sintomi». La valutazione intorno alle nuove regole dei positivi asintomatici verrà fatta nel giro di qualche settimana: «Credo – ha detto – che in un paio di settimane, quando vedremo un calo importante delle terapie intensive, questo potrà essere sicuramente fatto».


Leggi anche: