Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Covid, Speranza: «I numeri della pandemia migliorano, pieghiamo la curva senza restrizioni. Ora si apre una fase nuova»

Il ministro della Salute ha parlato in un’intervista a SkyTg24 dello stato della pandemia in Italia: «Green pass e mascherine strumenti formidabili». E sulla quarta dose: «Non c’è ancora un’evidenza scientifica per prendere una decisione»

È ottimista il ministro della Salute Roberto Speranza sull’andamento della pandemia da Covid-19 in Italia. In un’intervista rilasciata durante la trasmissione di SkyTg24, Speranza ha detto: «I numeri sembrano segnalare una tendenza nuova: nell’ultima settimana c’è stato circa il 30% casi in meno rispetto a quella precedente». Migliora anche la situazione dei ricoveri negli ospedali, ma, ha sottolineato Speranza, è importante «restare con i piedi per terra». Le mascherine e il Green pass, oltre ovviamente ai vaccini, sono state per il ministro uno strumento «formidabile» nella lotta contro la pandemia. E le mascherine, ha detto, continueranno a essere «le nostre compagno di viaggio ancora per una fase significativa, al chiuso sicuramente, e bisognerà portarle con sé anche all’aperto in caso di aggregazioni». Sulla quarta dose del vaccino generalizzata per tutti, invece, Speranza è rimasto cauto: «Non c’è ancora un’evidenza scientifica per permetterci di prendere una decisione», ha detto. Quanto ai vaccini per la fascia d’età compresa fra 0 e 4 anni, «potremo partire solo quando l’Ema, l’Aifa e la nostra comunità scientifica nazionale ci diranno che ci sono le condizioni per partire».


Leggi anche: