Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

«Ha abusato di un suo alunno minorenne e gli ha estorto 3.600 euro»: arrestato un ex professore

L’uomo, 51 anni, è già stato condannato nel 2019 per violenza sessuale ai danni di alunni minorenni. Nonostante questo, ha continuato a insegnare fino allo scorso anno

Un ex professore di 51 anni è accusato di violenza sessuale aggravata ed estorsione aggravata nei confronti di un suo alunno minorenne. L’uomo, residente nella provincia di Bari, è stato arrestato oggi, 15 febbraio, dai Carabinieri. I pm della Procura di Potenza stanno indagando su un episodio avvenuto nel 2016, quando il professore insegnava Diritto all’interno di un Istituto superiore di un comune nella provincia di Potenza. A quanto si apprende, ci sarebbero gravi indizi di colpevolezza a carico dell’uomo, che è già stato condannato nel 2019 per due episodi simili, avvenuti nel 2006 e nel 2009 nella provincia di Bergamo. Dopo la condanna era stato interdetto dall’insegnamento. Nonostante questo, ha continuato a insegnare fino al 2021.


La ricostruzione dei fatti

Secondo l’accusa, l’uomo avrebbe invitato l’alunno a casa sua per delle ripetizioni. Lì si sarebbe consumato l’abuso. A distanza di poche settimane dall’accaduto, il professore si era dimesso dall’incarico. Per i cinque anni successivi, però, avrebbe continuato a perseguitare il ragazzo, obbligandolo a mandargli foto intime e minacciandolo di diffondere quelle già in suo possesso. La prima foto risalirebbe al 2016, quando, promettendogli di fargli incontrare un calciatore famoso, gli avrebbe chiesto una foto con indosso solo a biancheria. Dopo il fatto l’alunno aveva sporto denuncia, spingendo il professore a dimettersi dall’incarico. I ricatti sarebbero proseguiti per altri 4 anni, fino a che, a partire dal 2020, l’uomo avrebbe iniziato a estorcere soldi al ragazzo per un totale di 3.660 euro.


Immagine di copertina: foto di repertorio

Leggi anche: