Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

No! Il tennista Mensik non ha avuto un malore a causa del vaccino anti Covid

La vicenda di una lunghissima partita, che ha messo a dura prova il fisico dei tennisti, è diventata la “prova” per i No vax

Da quando Fiorello ha messo in scena il suo sketch contro i No vax al Festival di Sanremo, le reazioni sui social non sono tardate ad arrivare. Tra i vari pretesti per attaccare lo showman, viene citato un video che ritrae il tennista Jacub Mensik in preda alle convulsioni. Nelle descrizioni che accompagnano la clip, molti utenti attribuiscono il malore dell’atleta al vaccino anti-Covid.

Per chi ha fretta

  • Un video ritrae il tennista Mensik mentre crolla a terra, vittima di un malore.
  • Secondo gli utenti No vax, le gambe dell’atleta si sarebbero bloccate a causa del vaccino anti-Covid.
  • In realtà, Mensik era reduce da un match particolarmente lungo e faticoso, era crollato per la stanchezza.

Analisi

I post riprendono il video condiviso dal canale Telegram “Consenso Disinformato” (14.8k iscritti), che il 4 febbraio lo ha condiviso accompagnandolo dalla descrizione:

Come mai nessuno parla più degli Australian Open? Nella finale Juniors, le gambe di Mensik si bloccano, si ritira ed esce in sedia a rotelle

Sul web possiamo trovare altri contenuti dello stesso tenore, spesso accompagnati dall’hashtag “#nessunacorrelazione”, usato per insinuare il nesso tra il vaccino e il cedimento fisico del tennista. Il video è stato condiviso parallelamente anche da altri utenti all’estero.

Il video del tennista condiviso su Twitter

Il match massacrante

Il tennista che si accascia a terra si chiama Jakub Mensik, ed è stato colpito da un malore nel corso degli Australian Open. Aveva appena perso la sua finale contro Bruno Kuzuhara quando è crollato in campo con forti crampi, e ha persino avuto bisogno di una sedia a rotelle per andarsene.

Non c’è alcuna evidenza che il malore che ha colpito Mensik derivi dal vaccino anti-Covid. Vale la pena invece rilevare come il tennista fosse reduce da un match che aveva messo lui e il suo avversario straordinariamente alla prova: tre set tiratissimi per una durata complessiva di addirittura 3 ore e 45 minuti. Una prestazione a dir poco stremante anche per un ragazzo di 16 anni.

Dopo il crollo, Mensik sembra essersi ripreso, a dimostrazione del fatto che il malessere fosse correlato alle eccezionali condizioni della prova sostenuta. Sui suoi profili social lo troviamo sorridente e in perfetta forma:

Conclusioni

Non c’è alcuna base per attribuire il cedimento sul campo di Mensik al vaccino anti-Covid, ancor più che il malessere è stato limitato al post-partita.

Questo articolo contribuisce a un progetto di Facebook per combattere le notizie false e la disinformazione nelle sue piattaforme social. Leggi qui per maggiori informazioni sulla nostra partnership con Facebook.

Leggi anche: