Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Falsi feriti vengono truccati per mentire sull’invasione russa in Ucraina? No! Attori di una serie Tv

L’idea dei “crisis actors”, usati dagli ucraini per mostrare finti feriti dagli invasori russi, stuzzica i teorici del complotto

«Sono tutti Fake: le immagini che vedete dei civili ucraini sono set con attori», recita un post su Twitter ripreso poi via Facebook. Il testo è accompagnato dal breve video di una make-up artist che mette del sangue finto sul viso di due ragazzi, che sorridono circondati da un campo nebbioso. Negli ultimi giorni, queste immagini stanno spopolando sul web, poiché secondo alcuni utenti testimonierebbero come l’invasione russa in Ucraina non sia altro che una grande montatura, uno strumento di propaganda per qualche oscuro interesse dei potenti.

Per chi ha fretta

  • Sta circolando un video dove si vede una donna mettere del sangue finto sul volto di due ragazzi
  • Molti utenti lo condividono per provare che i media occidentali stanno mentendo sulle vittime dell’attuale guerra in Ucraina
  • Le scene catturate derivano invece dal set della serie Tv “Contamin”

Analisi

Il video è stato postato su Youtube, dove ha raccolto oltre 40mila visualizzazioni, con il titolo «How the Media fabricate Fake War News (Propaganda)», ovvero: «Come i Media fabbricano le bufale di guerra (Propaganda)».

Su Twitter, la clip ha fatto il giro del mondo: è stata condivisa da utenti italiani e sudamericani, rumeni e inglesi, tutti concordi nel denunciare il fatto che la guerra in Ucraina non starebbe avvenendo, e che le immagini del conflitto sarebbero create ad arte dai media. Possiamo trovare tracce del filmato anche su Reddit e Facebook.

Uno dei post Facebook.

Per capire se quello che i post denunciano sia vero o falso, basta risalire all’origine del video. La prima volta che le immagini sono apparse sul web risale al 28 dicembre 2021, dal profilo TikTok della produttrice cinematografica Daria Driushenko. Il video originale è stato eliminato dal profilo della Driushenko, ma rimangono i duetti che alcuni utenti hanno fatto alla clip: in essi possiamo notare come fosse inizialmente presente una scritta, “zombie movie”, tagliata nella versione condivisa dai complottisti.

Nei commenti, la Driushenko spiegava che quelli che aveva ripreso non erano altro che i preparativi per una serie Netflix di nome “Contamin“. Nel sito che presenta il progetto, si legge che il programma parla di un distopico futuro che travolgerà l’umanità.

La giovane che vediamo sorridere nel video, inoltre, è riconoscibile in un estratto della serie pubblicato su Vimeo, al minuto 5:30:

Conclusioni

La data di pubblicazione del video e la coincidenza delle immagini con quella della serie tv “Contamin“, oltre che la loro condivisione originaria sui profili della produttrice della stessa, portano a smentire la tesi secondo la quale i giovani ripresi starebbero fingendo di essere civili ucraini feriti. Sono in realtà comparse, sul set dove stavano lavorando.

Questo articolo contribuisce a un progetto di Facebook per combattere le notizie false e la disinformazione nelle sue piattaforme social. Leggi qui per maggiori informazioni sulla nostra partnership con Facebook.

Leggi anche: