Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

No! Queste persone nei sacchi neri non sono finte vittime dell’invasione russa in Ucraina

La manifestazione a Vienna di Fridays for Future ancora una volta utilizzata per diffondere bufale

Un video di cui Open si era già occupato il 28 febbraio ha ricominciato a circolare sotto una nuova veste. Il filmato mostra un reporter di fronte a una piazza piena di persone, apparentemente morte e avvolte in sacchi neri. Ad un certo punto, uno dei presunti morti si muove e cerca di riavvolgersi nel sacco, aiutato poco dopo da una ragazza. Il video è stato ripreso da diversi utenti su Facebook e Twitter per sostenere che le vittime causate dall’invasione russa in Ucraina sono in realtà una messinscena.

Per chi ha fretta

  • Un servizio televisivo viene spacciato come prova della “propaganda ucraina” con “falsi morti di guerra”.
  • I corpi mostrati su Facebook e Twitter sono sì persone vive, ma si tratta di manifestanti per il clima.

Analisi

Scrive l’utente Stefano:

QUA COME POTETE VEDERE ALCUNI MORTI DELL’INVASIONE RUSSA QUA COME POTETE VEDERE ALCUNI MORTI HANNO PURE LA MASCHERINA E SI MUOVONO PURE…. PROPAGANDA UCRAINA #UkraineRussiaWar

Osservando il video si possono notare immediatamente sia il nome del reporter, Marvin Bergauer, che il canale per cui lavora OE24.TV. A questo punto, è sufficiente una ricerca video su Google con le parole chiave “Wien: demo gegen klimapolitik” per ottenere come primo risultato il video originale caricato proprio dalla sezione video del sito di notizie austriaco OE24 e in cui è presente lo stesso reporter. Il frammento in esame giunge dopo circa 1′ 24”.

Aprendo il video e attivando la funzione di traduzione automatica dei sottotitoli (per chi non parlasse tedesco) il mistero è presto svelato. Le persone stese in piazza simboleggiano i 49 morti che la crisi climatica causerà in Austria ogni giorno se non ci saranno azioni immediate contro il cambiamento climatico.

Il video originale

Si tratta quindi sì di persone vive, che non stanno in nessun modo fingendo di essere vittime della guerra in Ucraina. La manifestazione raccontata da OE24 si è tenuta in Ballhausplatz, a Vienna il 4 febbraio ed è stata organizzata da Fridays for Future come confermato anche dal tweet dell’organizzazione.

La parte del video che spiega come mai le persone sono distese in piazza avvolte da sacchi neri.

Conclusioni

Il video non conferma la teoria della “propaganda ucraina” diffusa dai complottisti. Il servizio video è reale e le persone sono effettivamente vive, ma il filmto è completamente decontestualizzato per diffondere una bufala.

Questo articolo contribuisce a un progetto di Facebook per combattere le notizie false e la disinformazione nelle sue piattaforme social. Leggi qui per maggiori informazioni sulla nostra partnership con Facebook.

Leggi anche: