Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Ucraina, Kiev accusa i militari russi: «Violentano le nostre donne». A Cherson «una 17enne stuprata e uccisa» – Il video

La denuncia di una abitante della città caduta in mano alle forze di Mosca. Il ministro Kuleba: «In questi casi è difficile parlare dell’efficacia della legge internazionale»

Il governo ucraino punta il dito contro l’esercito russo, denunciando una serie di presunti casi di violenza sessuale nei territori sotto il controllo di Mosca. Il ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba, parlando al canale televisivo N1 ha detto: «Quando i soldati stuprano le donne nei territori occupati, e abbiamo diversi casi, quando i soldati russi abusano delle donne nelle città ucraina, è chiaramente difficile parlare dell’efficacia della legge internazionale». Prima della denuncia di Kuleba, una residente di Cherson, città ucraina caduta in mano alle forze militari di Mosca, ha accusato le truppe di occupazione di «violentare le nostre donne». Svetlana Zorina, 27 anni, ha parlato durante un collegamento con l’emittente statunitense Cnn: «È successo a una ragazza di 17 anni che conoscevo: è stata prima violentata e poi uccisa», ha detto. «Possiamo solo rimanere a casa e prenderci cura di noi stessi perché abbiamo paura, ma non molliamo».


Leggi anche: