Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

«L’Ucraina non è il nostro nemico»: le piazze di Mosca e San Pietroburgo sfidano Putin. 4.300 arresti in 56 città – Il video

Sale ancora il numero dei manifestanti arrestati da quando è scoppiata la guerra in Ucraina

Una nuova manifestazione contro la guerra in Ucraina è andata in scena a San Pietroburgo, in Russia. Nel video che circola sui social network, si sente la piazza gremita di dimostranti intonare «No alla guerra». Nei giorni scorsi la città era già stata teatro di importanti proteste contro la decisione del presidente russo Vladimir Putin di invadere l’Ucraina. Il 27 marzo scorso è dovuta intervenire la polizia per sgomberare la piazza. Il 2 marzo, in occasione di un altro corteo, è stata arrestata l’attivista Yelena Osipova, sopravvissuta all’assedio di Leningrado. Solo oggi, secondo l’ong Ovd-Info, almeno 4.300 persone (solo a Mosca 1.600) sono state arrestate durante cortei in 56 città in Russia. La stessa fonte, però, spiega che questo dato potrebbe essere calcolato per difetto. Dal 24 febbraio, data d’inizio dell’intervento militare in Ucraina, tra l’altro, i manifestanti arrestati in Russia sono stati quasi 11mila.


Le immagini da Mosca

Leggi anche: