Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

«La mano di Putin passa attraverso il microfono»: un video alimenta le teorie del complotto, ma è alterato

Le immagini vengono utilizzate per sostenere le voci secondo cui Putin sarebbe nascosto in un bunker

Vladimir Putin si sta nascondendo in un bunker? Questa è la teoria che viene sostenuta anche grazie a un video dove sembra che qualcuno abbia sbagliato qualcosa con gli effetti speciali. Il video in questione mostra un incontro tra Putin e alcune donne degli equipaggi di volo delle linee aeree russe, dove a un certo punto il presidente muove le mani oltrepassando come un fantasma il microfono che si trova di fronte. Questo significa che Putin ha filmato altrove il suo intervento per poi essere inserito in un incontro mai avvenuto realmente? No!

Per chi ha fretta

  • Un video propone la teoria di Vladimir Putin nascosto in un bunker.
  • Il video risulta sgranato, molto probabilmente a causa delle condivisioni tramite diversi social.
  • Il video ad alta risoluzione rivela che il microfono non viene “attraversato” dalla mano di Vladimir Putin.
  • Non è possibile ritenere il video del microfono come una prova che Vladimir Putin abbia finto l’incontro.

Analisi

Ecco il video diffuso sui social, il quale riprende il servizio del canale televisivo Russia 1:

Ecco un post Facebook che lo condivide con il seguente testo:

Un altro falso video della TV di stato russa. Putin, che incontra i suoi capi del Ministero della Difesa e dell’AMF a grande distanza, non aveva alcuna distanza con i membri dell’equipaggio delle compagnie aeree russe. Come mai? Tutte le risposte nel video. Attenzione al microfono

La scena incriminata

Durante il discorso, Vladimir Putin muove la mano destra avanti e indietro, per poi improvvisamente “passare attraverso” al microfono come se fosse un fantasma.

Ecco un altro dettaglio dal video diffuso via Facebook e negli altri social in generale:

Il problema è la qualità del video

Su Youtube è possibile recuperare un video ad alta risoluzione, certamente più completo. Il momento preciso inizia intorno al minuto 10:00, come possiamo vedere qui sotto:

Ecco i fotogrammi del momento preciso, con un confronto diretto al video diffuso sui social.

Guardiamolo in video:

Conclusioni

Come possiamo ben notare, il microfono non viene realmente “attraversato” da un “fantasma di Vladimir Putin”. Il problema è legato alla qualità del video condiviso, nel quale i pixel si mischiano agli altri generando quell’effetto. I sospetti che il video sia contraffatto rimangono in molti ambienti, ma la scena del microfono non è utilizzabile come prova.

Questo articolo contribuisce a un progetto di Facebook per combattere le notizie false e la disinformazione nelle sue piattaforme social. Leggi qui per maggiori informazioni sulla nostra partnership con Facebook.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: