Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Nuovo decreto Covid, verso lo stop all’obbligo del Super Green pass sul lavoro per gli over 50

Al posto della Certificazione verde rafforzata potrebbe comunque essere richiesto il Green pass “base”, ottenibile mediante tampone negativo

Con la fine dello stato d’emergenza, che terminerà il 31 marzo, il governo Draghi è al lavoro sul nuovo decreto Covid che verrà discusso entro la fine di questa settimana dal Consiglio dei ministri. L’obiettivo è quello di creare un cronoprogramma per allentare progressivamente le diverse misure messe in campo dall’esecutivo per il contenimento del Coronavirus. Domani, 16 marzo, si riunirà la cabina di regia. L’esecutivo guidato da Mario Draghi starebbe pensando di rimuovere l’obbligo di Super Green pass per tutti i lavoratori di età pari o superiore ai 50 anni. Al posto della Certificazione verde rafforzata potrebbe essere comunque richiesto il Green pass “base”, ottenibile con un tampone negativo, forse già a partire dal 1° aprile. Successivamente, dal 1° maggio, il Super Green pass non dovrebbe più essere richiesto anche per l’accesso ai locali al chiuso, tra cui cinema, hotel, bar, ristoranti, teatri, sale da concerto e stadi.


Anche per l’accesso ai mezzi pubblici a breve e lunga percorrenza, sempre dal 1° aprile, potrebbe essere sufficiente il possesso del Green pass base. Sarebbe questo l’orientamento che starebbe maturando nella maggioranza di governo nella stesura della road map e del relativo calendario delle riaperture dal 1° aprile al 15 giugno per la progressiva uscita dall’emergenza Covid. Nel nuovo decreto verranno stabilite anche nuove norme relative all’uso delle mascherine Ffp2 al chiuso che, progressivamente, dovrebbero non essere più obbligatorie dal 1 maggio negli spazi chiusi, mentre dal 1 giugno dovrebbe decadere l’uso anche sui trasporti pubblici.


Costa: «Ci avviamo a un ritorno alla normalità»

Secondo quanto anticipato dal sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, «sicuramente si toglierà il Green pass all’aperto anche per le attività sportive e ci sarà anche una trasformazione del Green pass rafforzato in Green pass base in alcune realtà: questo permetterà anche ai non vaccinati di poter riacquisire tutta una serie di libertà che sono compresse. Ci avviamo a un ritorno alla normalità».

Leggi anche: