Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Saman Abbas, oggi l’arrivo dalla Spagna del cugino indagato: sarà consegnato al carcere di Reggio Emilia

L’arrivo a Bologna di Nomanhulaq è previsto per il primo pomeriggio. È indagato sia per omicidio che per occultamento di cadavere

Era stato fermato e arrestato a Barcellona il 14 febbraio scorso, oggi verrà consegnato alla giustizia italiana e incarcerato a Reggio Emilia. Nomanhulaq Nomanhulaq, 35 anni, di origine pachistana, è il cugino di Saman Abbas, la 18enne scomparsa il 30 aprile 2021 da Novellara e che sarebbe stata uccisa dai suoi familiari dopo essersi opposta a un matrimonio combinato. Nomanhulaq è indagato per l’omicidio della giovane e per l’occultamento del suo cadavere. In concorso con lui rispondono dell’omicidio un altro cugino di Saman, Ikram Ijaz, e lo zio Danish Hasnain. Entrambi furono rintracciati in Francia e ora si trovano in carcere in Italia. Quanto ai genitori di Saman, sono ancora latitanti: risultano non rintracciabili da quando il primo maggio hanno raggiunto il Pakistan. La partenza di Nomanhulaq dalla Spagna è in programma per il primo pomeriggio di oggi, martedì 22 marzo. All’aeroporto internazionale di Barcellona, la polizia nazionale spagnola consegnerà il 35enne al personale del Servizio di cooperazione internazionale della polizia criminale del ministero dell’Interno italiano. Il suo arrivo in Italia, all’aeroporto di Bologna, è atteso intorno alle 16. E, dopo aver sbrigato tutte le procedure burocratiche per l’ingresso sul territorio nazionale, Nomanhulaq sarà prelevato dai carabinieri del nucleo investigativo per essere portato nel carcere di Reggio Emilia dove nei prossimi giorni sarà interrogato.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: