Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Montecatini, un magnate russo anti Putin apre le porte di casa ai profughi in fuga dall’Ucraina

Il magnate anti-Putin è scappato dalla Russia con la figlia di 25 anni ricercata dalla polizia perché ha osato manifestare in piazza

Lui si chiama Iria, è uno dei “paperoni” russi che, a differenza di tutti gli altri, però, è scappato dalla Russia il 3 marzo scorso insieme alla figlia ricercata per aver manifestato in piazza. Adesso mette a disposizione la sua casa a Montecatini per ospitare i profughi in fuga dall’Ucraina assediata dall’esercito russo. Il magnate anti Putin, come racconta oggi Il Tirreno, che non vuole essere chiamato oligarca, è fuggito non solo con la figlia di 25 anni ma anche col più piccolo di 17 che altrimenti rischiava di essere inviato al fronte. Una volta arrivati in Toscana, i tre hanno raggiunto la loro casa tra Montecatini e Forte dei Marmi che, dunque, nelle prossime ore verrà aperta ai profughi ucraini. Degli oligarchi russi si è parlato a lungo in queste settimane perché l’Ue, Italia in primis, ha applicato pesanti sanzioni verso gli uomini più vicini al presidente russo arrivando a sequestri di ville e yacht di loro proprietà.


Foto in copertina da IL TIRRENO


Leggi anche: