Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia
MONDO ArteLItuaniaNuotoRussiaUcrainaVideo

Lituania, la nuotatrice olimpionica nuota in un lago rosso sangue davanti all’ambasciata russa – Il video

Quel sangue simboleggia: «la responsabilità della Russia per i crimini di guerra» ha raccontato la campionessa lituana

Si chiama «Swimming Through» la performance con cui la campionessa lituana Ruta Meilutyte ha voluto denunciare gli orrori nella guerra in Ucraina. Medaglia d’oro a Londra 2012, la 25enne si è mostrata in un video in cui nuota davanti all’ambasciata russa a Vilnius in un lago rosso sangue, realizzato con vernice ecologica. «Lo stagno insanguinato – ha spiegato – simboleggia la responsabilità della Russia per aver commesso crimini di guerra contro gli ucraini. Il nuoto è invece la necessità di uno sforzo continuo per combattere». La nuotatrice lituana fin dall’inizio della guerra ha espresso solidarietà al popolo ucraino sui suoi social e, a seguito della performance, ha sottolineato che «è fondamentale continuare ad agire, diffondendo informazioni veritiere, facendo volontariato, protestando, donando e facendo pressioni sui governi affinché agiscano».


Leggi anche: