Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Nel 2022 una brigata russa era dotata dei missili Tochka-U. La Russia non li aveva dismessi nel 2020

Russia e Bielorussia hanno usato i missili Tochka-U durante le esercitazioni del 2022, mentre una brigata russa li aveva fino a un mese prima dell’invasione in Ucraina

L’otto aprile 2022, un missile Tochka-U ha colpito la stazione di Kramatorsk uccidendo una cinquantina di persone. Ufficialmente, questo missile sarebbe stato dismesso dall’esercito russo nel 2020, sostituito dal più recente missile Iskander. In un tweet del gruppo investigativo OSINT Conflict Intelligence Team (CIT) viene riportato un fotogramma tratto dal canale russo Kuban24 TV, che dimostrera come nel febbraio 2021 i missili erano ancora in uso da parte dell’esercito di Mosca. Un articolo del 24 agosto 2021 del sito Vpk.name viene citata la 47a brigata missilistica dell’esercito russo, evidenziando un particolare: la dotazione dei missili Tochka-U. Solo quest’anno, come riporta TASS in un articolo del 20 gennaio, la brigata avrebbe ricevuto i nuovi missili Iskander, appena un mese prima dall’inizio dell’invasione russa in Ucraina.


Un video, pubblicato il 15 febbraio 2022 dalla pagina Facebook ufficiale del canale televisivo ZVEZDA (Телеканал “ЗВЕЗДА”), dichiara apertamente che durante l’esercitazione militare in territorio bielorusso sono stati usati dei Tochka-U.


Nel sito della televisione russa viene citato espressamente l’utilizzo del missile, mentre il sito bielorusso Belta riporta il nome dei gruppi in azione: la 465a brigata missilistica “Tochka-U” e la 77a divisione separata di artiglieria missilistica “Polonaise”, entrambe bielorusse.

L’Ucraina, l’8 aprile 2022, accusa la Russia di aver lanciato un missile Tocka-U nella regione di Chernihiv. Secondo gli ucraini, il missile sarebbe stato lanciato dalla Bielorussia.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: