Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Ucraina, i russi bombardano ancora l’aeroporto di Dnipro: «È completamente distrutto»

L’esercito russo aveva preso di mira l’aeroporto anche lo scorso 15 marzo

I bombardamenti russi sull’Ucraina proseguono incessanti: questa volta hanno colpito ancora l’aeroporto della città di Dnipro, a Est del Paese, nell’area russofona. A dare la notizia è stato il governatore dell’oblast di Dnipropetrovsk, Valentin Reznitchenko: «L’aeroporto e le infrastrutture vicine sono state distrutte. E i razzi continuano a volare», ha scritto sul suo canale Telegram, «Non appena ci saranno ulteriori informazioni ve le comunicherò». Secondo quanto dichiarato al Kiev Independent dal capo del consiglio regionale della città, Mykola Lukashuk, tre missili russi avrebbero colpito l’area, ferendo cinque persone. Non è la prima volta che l’esercito del Cremlino prende di mira l’aeroporto di Dnipro: lo scorso 15 marzo, due raid diversi causarono una «distruzione massiccia» alla struttura, adibita a uso civile.


Leggi anche: