Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Frank James: chi è l’uomo ricercato dalla polizia per la sparatoria nella metro di New York

È il titolare della carta di credito usata per affittare un furgone collegato alla sparatoria. Su di lui una taglia da 50 mila dollari

Si chiama Frank James l’uomo ricercato dalla polizia in relazione alla sparatoria di New York. In un tweet gli agenti della Grande Mela lo descrivono come una persona coinvolta nelle indagini in merito alla sparatoria nella metropolitana di Brooklyn e chiedono a chi ha informazioni di farle conoscere agli operatori della linea appositamente telefonica allestita. La definizione di “person of interest” significa che non sono state formulate nei confronti di James accuse specifiche. Ma il cittadino Usa di etnia afroamericana è il titolare della carta di credito usata per affittare il furgoncino legato all’attacco e trovato a pochi isolati dalla stazione di Sunset Park, a Brooklyn.


Il canale Youtube di James

James quindi è attualmente ricercato perché potrebbe essere in possesso di informazioni riguardo l’attacco che ieri si è verificato nella metropolitana, dove un uomo ha estratto dal suo zainetto una bomboletta fumogena, poi ha indossato la maschera antigas e ha iniziato a sparare. Almeno 33 colpi sono stati esplosi. Poi la pistola, una Glock 9 millimetri, si è inceppata. Secondo le prime informazioni su James si sa che ha affittato il furgone a Philadelphia, dove ha una delle sue residenze. L’altra è in Wisconsin. La polizia per ora non lo definisce il presunto autore dell’attacco o un sospetto. Ma ha posto una taglia di 50 mila dollari su di lui. Il New York Times scrive che la foto pubblicata dalla polizia di New York nel tweet su James è tratta dallo screenshot di un video su YouTube pubblicato da un canale appartenente a un utente chiamato Prophetoftruth88. I filmati del canale, scrive il media, mostrano un uomo che pronuncia invettive sul razzismo e sulla violenza, spesso collegandole a eventi di attualità come l’invasione dell’Ucraina o le politiche del sindaco di New York Eric Adams. In un video che risale al primo marzo il proprietario dell’account su Youtube se la prende con il primo cittadino per le politiche in materia di sicurezza pubblica nelle metropolitane e sui senzatetto. L’uomo nei video parla anche della facilità di commettere un crimine nella metropolitana: «Per impedirli bisognerebbe avere un agente di polizia in ogni stazione, ma è impossibile», diceva secondo il Nyt. Su Twitter circolano anche screenshot di un profilo Facebook che viene a lui attribuito.


Granate, fumogeni, benzina

Al momento della sparatoria nella stazione di Sunset Park non c’erano agenti. Secondo la polizia sulla scena della sparatoria sono stati recuperati fuochi d’artificio, benzina e due granate fumogene inesplose. William Weimer, vicepresidente di Phantom Fireworks, ha detto che un uomo di nome Frank James di Milwaukee, Wisconsin, ha acquistato nel giugno 2021 diversi fuochi d’artificio. Secondo i primi resoconti sulle indagini chi ha colpito si trovava all’interno del vagone della metropolitana quando ha estratto dal suo zainetto una bomboletta di fumogeni. Poi ha indossato la maschera antigas e ha cominciato a sparare. Almeno 33 colpi sono stati esplosi dalla Glock 9 millimetri che poi si è inceppata. A quel punto l’uomo, che era vestito come un addetto alla sicurezza della metropolitana, è scappato. Alla fermata della metropolitana, oltre alla pistola usata, è stata trovata una borsa con le chiave del furgoncino affittato, munizioni, un’accetta, fuochi d’artificio e un contenitore con della benzina. «Siamo stati fortunati, poteva andare molto peggio», ha detto il capo della polizia di New York Keechant Sewell, parlando dei 23 feriti. Nessuno di loro è in pericolo di vita. Intanto la sicurezza del sindaco Adams è stata rafforzata. Il primo cittadino è attualmente in isolamento. Ha contratto Covid-19.

Leggi anche: