Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Champions, rissa negli spogliatoi alla fine di Atletico-City: nel tunnel deve intervenire la polizia – Il video

È dovuta intervenire la polizia madrilena per provare a calmare gli animi nel finale di Atletico Madrid – Manchester City, ritorno del quarto di finale di Champions League finito 0-0 e valso la qualificazione alle semifinali per gli inglesi. A scatenare le urla, gli insulti e qualche tirata di capelli nel tunnel che porta agli spogliatoi sarebbe stato l’episodio in campo al 91′, con un fallo di Felipe, difensore dell’Atletico, su Foden. Il brasiliano viene espulso, ma intanto il trequartista del City resta a terra a lungo. Quella perdita di tempo in pieno recupero ha irritato Savic, che si è avvicinato a brutto muso per invitare l’avversario a rialzarsi, arrivando a spostarlo di peso. Da lì è sfociata una mini rissa che ha coinvolto più giocatori, intervenuti a difesa dei compagni: Savic avrebbe tirato i capelli a Grealish, richiedendo l’intervento di Simeone e di altre persone a bordo campo. Poi, a fatica, la gara è ripresa fino al minuto 103. Secondo la ricostruzione di Prime Video sarebbe stato proprio lo scontro in campo tra Savic e Grealish a riaccendere le tensioni nel tunnel diretto agli spogliatoi, dove i due giocatori sono stati trattenuti dal venire alle mani, mentre i rispettivi compagni si provocavano a vicenda (nel video si vede un esagitato Vrsaljko lanciare dei guantoni verso i giocatori del City). Diversa la versione del quotidiano spagnolo Marca, secondo cui i protagonisti del caos sarebbero stati invece Savic, Hermoso, il ds dell’Atletico Andrea Berta e alcuni giocatori del City.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: