Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Zelensky all’Italia: «Ci ha sempre sostenuto, anche con le armi. Draghi? Lo aspettiamo»

Il presidente ucraino spera in una visita a Kiev anche del premier italiano, al momento bloccato in quarantena perché positivo alla Covid-19

C’è stato spazio anche per l’Italia nella lunga conferenza stampa che Volodymyr Zelensky ha tenuto oggi, 23 aprile, nella metropolitana di Kiev con gli inviati dei media internazionali nella capitale ucraina. Zelensky ha ribadito il legame forte con l’Italia, «che sostiene l’Ucraina sia politicamente che con le armi», ricordando all’inviato dell’Ansa come sin dall’inizio dell’invasione russa dello scorso 24 febbraio Roma sia «schierata al nostro fianco in modo molto chiaro». Zelensky ha quindi colto l’occasione per esprimere la sua gratitudine agli italiani e al premier Mario Draghi. «Lo aspettiamo a Kiev», ha detto. Una visita di Draghi sarebbe già nei piani di palazzo Chigi, in attesa che il premier si negativizzi, e potrebbe avvenire entro la metà di maggio, prima del viaggio negli Stati Uniti.


Leggi anche: