Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Draghi pronto a volare a Kiev: possibile incontro con Zelensky prima della metà di maggio

Intanto l’esecutivo è al lavoro su un nuovo decreto per l’invio di armi all’Ucraina

Nelle prossime settimane, il presidente Mario Draghi potrebbe recarsi a Kiev, in Ucraina, per un colloquio con il presidente Volodymyr Zelensky. Al momento, il premier si trova in isolamento a Città della Pieve, in Umbria, dopo essere risultato positivo al Covid. Tuttavia, fonti di Palazzo Chigi confermano che si sta valutando l’ipotesi di un viaggio del premier nella capitale ucraina. Al momento non è stata indicata alcuna data specifica, ma il viaggio dovrebbe svolgersi prima della visita del premier negli Stati Uniti, prevista per metà maggio. Al contempo, l’esecutivo è al lavoro su un nuovo decreto per l’invio di armi a Kiev, che dovrebbe essere discusso nel Consiglio dei Ministri della prossima settimana. Attualmente non ci sono dettagli né sulla tipologia di armamenti che verranno inviati da Roma a Kiev, né sulle risorse economiche che verranno stanziate per questo pacchetto di aiuti per la difesa ucraina contro l’invasione russa. L’unica precisazione emersa da fonti che sono al lavoro sul dossier è che l’Italia non invierà armi pesanti.


Leggi anche: