Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Missione Minerva, Samantha Cristoforetti partita a bordo della navicella di Elon Musk – Il video

Alle ore 9.52 italiane il comandante Kjell Lindgren, il pilota Bob Hines, la specialista di missione Jessica Watkins e l’italiana dell’Esa hanno lasciato la terra per raggiungere la Stazione Spaziale Internazionale (ISS)

Il razzo di SpaceX Falcon 9 si è ufficialmente levato da terra. Un nuovo volo della navicella di Elon Musk, la SpaceX è partito nell’ambito della missione Nasa verso la Stazione Spaziale Internazionale (ISS). Tra gli astronauti a bordo a raggiungere lo spazio anche l’italiana Samantha Cristoforetti. Una diretta video ha raccontato il conto alla rovescia e il lancio del razzo SpaceX Falcon 9 avvenuto alle 9.52 italiane dal Kennedy Space Center in Florida. La missione della Nasa chiamata Minerva arriva due giorni dopo l’ammaraggio di un veicolo spaziale SpaceX al largo della costa della Florida con un equipaggio di uomini d’affari. Ora a tentare di raggiungere la Stazione Spaziale Internazionale sono invece gli astronauti della “Crew 4”: il comandante Kjell Lindgren, il pilota Bob Hines, la specialista di missione Jessica Watkins e direttamente dell’Esa, Samantha Cristoforetti, la prima astronauta italiana a salire su una navicella di Elon Musk. Dopo molti rinvii causa del maltempo, le condizioni meteorologiche sembrano finalmente il team è riuscito a programmare l’atteso lancio. Ad assistere al via della missione c’erano anche il Dg dell’Esa Josef Aschbacher e il presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana Giorgio Saccoccia.


Stanotte l’aggancio con la Stazione Spaziale

Circa 12 minuti dopo la partenza dalla piattaforma 39A del Kennedy Space Center l’ultimo stadio del razzo Falcon 9 ha rilasciato la capsula con i quattro astronauti che ora proseguiranno il viaggio verso la Stazione Spaziale Internazionale. Manovre di avvicinamento e di aggancio saranno automatizzate e dovrebbero essere previste stanotte alle 2:15, ora italiana.


«Italia ancora una volta eccellenza»

«L’esplorazione dello spazio, sia robotica che umana, rappresenta da sempre una delle punte di diamante del ruolo dell’Italia nelle attività spaziali internazionali», ha detto il presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana, Giorgio Saccoccia dopo il lancio del razzo. «Gli astronauti sono il simbolo più evidente dell’eccellenza italiana», ha continuato, «il ritorno di Samantha Cristoforetti sulla Stazione Spaziale Internazionale, ottenuto attraverso le nostre negoziazioni con Esa, sottolinea l’importanza che da tempo il nostro Paese sta riponendo nell’attività spaziale». Astro Sam con gli altri tre colleghi partiti nella mattinata di oggi, 27 aprile, sarà impegnata per circa 6 mesi, durante i quali saranno condotti decine di esperimenti scientifici.

Leggi anche: