Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Il cognome della madre al figlio, a Pesaro arriva il primo provvedimento dopo la Consulta

La madre di un ragazzo minorenne aveva chiesto il riconoscimento anche del suo cognome, nonostante il no del marito

La sentenza della Consulta – non ancora depositata – inizia a dare i suoi primi frutti, in attesa che il Parlamento intervenga per definire meglio le nuove regole ed evitare il caos. Ieri (ma il deposito è stato oggi 29 aprile) è arrivata la prima decisione di un tribunale italiano che ha assegnato il cognome materno al figlio minorenne di una donna. La Corte costituzionale si è pronunciata con una sentenza che consente di dare al figlio entrambi i cognomi, di madre e padre. Il tribunale di Pesaro, nello specifico, ha accolto il ricorso di due legali di Ancona per conto della madre di un ragazzo minorenne che chiedeva il riconoscimento anche del cognome materno al figlio, nonostante il no del marito. Secondo gli avvocati si tratta della prima decisione di questo tipo in Italia dopo la pronuncia della Consulta che, tra l’altro, «viene espressamente richiamata nel decreto del tribunale di Pesaro, il quale ha ordinato all’ufficiale dello stato civile del Comune ove risiede il minore la modifica dello stato di nascita, aggiungendo il cognome materno».


Foto in copertina di repertorio


Leggi anche: