Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Trieste, scontri tra sindacati e No Green pass al corteo del Primo maggio: «Non ci avete tutelati» – Il video

I No Green pass tornano nelle strade della città, stavolta durante la manifestazione per la Festa dei lavoratori

No Green pass contro tutti: succede a Trieste, dove il corteo per il Primo Maggio di quest’anno ha visto i detrattori del vaccino scontrarsi con i sindacalisti e con le forze dell’ordine. Le tensione è cominciata sin dall’inizio del corteo, quando le organizzazioni sindacali presenti all’adunata sono state prese di mira dai No Green pass con l’accusa di non aver tutelato i lavoratori che si erano opposti alle misure stabilite dal governo per contrastare la pandemia da Coronavirus. I sindacati sono stati definiti «servi del sistema», tra un coro e l’altro dei No Green pass che intonavano «la gente come noi non molla mai». Presto gli insulti sono sfociati in scontri fisici, che hanno provocato l’intervento delle forze dell’ordine. Gli agenti hanno impedito ai No Green pass di tornare tra i manifestanti, scatenando nuovi scontri. Quando infine hanno trovato il modo di raggiungere piazza Unità d’Italia, dove era presente un palco per gli interventi, si sono verificate ulteriori tensioni a suon di calci e pugni. I No Green pass sono stati cacciati dalla zona dai sindacati, che hanno creato un cordone per impedire loro di raggiungere il palco. Nel mezzo dei tafferugli, è scoppiato un improvviso acquazzone e il luogo si è presto svuotato.


Video in apertura postato su Twitter dall’utente @gianluca826


Leggi anche: