Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Mosca annulla la parata del 9 maggio a Donetsk e Lugansk: «Ma arriverà il momento di celebrare la vittoria nel Donbass»

L’annuncio è arrivato dal primo vice capo dell’amministrazione presidenziale russa Sergei Kiriyenko durante una manifestazione a Mariupol

La parata e la marcia per la Giornata della Vittoria prevista per il 9 maggio nelle repubbliche di Donetsk e Lugansk è stata cancellata. Ad annunciarlo è stato il primo vice capo dell’amministrazione presidenziale russa Sergei Kiriyenko, citato dai media ucraini, durante una manifestazione a Mariupol. «La parata della vittoria e la marcia del reggimento immortale – ha detto – in questo giorno della vittoria a Donetsk e Lugansk è ancora impossibile da tenere. Ma quel tempo arriverà presto e le parate della vittoria passeranno per le strade del Donbass». Il 9 maggio si celebra la vittoria dell’Unione Sovietica sulla Germania nazista. Secondo quanto riporta la testata Pravda, già a fine aprile Denis Pushilin, leader della Repubblica popolare di Donetsk, aveva parlato della cancellazione della parata del 9 maggio a causa dei bombardamenti. Ma le truppe russe, secondo Pravda e il Kyiv Independent, starebbero preparando una parata a Mariupol.


[Foto di copertina di Yuri Kochetkov/EPA]


Leggi anche: