Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Transnistria, l’allarme del ministero dell’Interno: «Quattro esplosioni nella notte»

La notizia è stata rilanciata da Interfax. La scorsa settimana era stato colpita una sede del ministero della Sicurezza

Secondo quanto riferito dal ministero dell’Interno della Transnistria, nelle prime ore di oggi, 7 maggio, quattro esplosioni hanno colpito una zona vicino al villaggio di Varancau. Le dichiarazioni del ministero sono state riportate dall’agenzia di stampa Interfax. «Almeno due droni hanno sorvolato un’unità militare a Varancau», ha continuato il ministero. Si tratta del secondo attacco riportato dalla regione separatista filorussa in Moldavia al confine con l’Ucraina: la scorsa settimana, a Pridnestrovie, l’edificio del Ministero della Sicurezza di Stato è stato colpito da lanci di granate ed è stata fatta saltare in aria una torre presso il centro radiotelevisivo vicino al villaggio di Mayak, nella regione di Grigoriopol di Pridnestrovie. Secondo quanto riportato da Interfax, il Comitato Investigativo della Transnistria ha aperto dei procedimenti penali per «atto terroristico commesso da un gruppo di persone che usano armi da fuoco e sabotaggio», in relazione alle esplosioni del 27 aprile. E aggiunge: «Le autorità locali hanno inoltre affermato che tracce del crimine portano in Ucraina».


Leggi anche: