Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La risposta di Zelensky al discorso di Putin: «Nessuno si può appropriare della vittoria contro il nazismo» – Il video

Il presidente ucraino a colloquio con Interfax: «Il nostro nemico sognava che avremmo rinunciato a celebrare il 9 maggio»

Mentre Vladimir Putin pronuncia il suo discorso alla Parata della Vittoria di Mosca, idealmente Volodymir Zelensky gli risponde. Facendo notare che anche gli ucraini hanno sconfitto il nazismo nella Seconda guerra mondiale e per questo «non permetteremo a nessuno di appropriarsi di questa vittoria». Zelensky ha parlato con l’agenzia Interfax Ucraina, nell’anniversario della vittoria. «Il nostro nemico – ha aggiunto Zelensky, riferendosi alla Russia – sognava che avremmo rinunciato a celebrare il 9 maggio e la vittoria sul nazismo». E ciò per sostenere la tesi di Mosca secondo la quale l’invasione è diretta a «denazificare» l’Ucraina.


Nel videomessaggio pubblicato sulla sua pagina Facebook Zelensky ha ribadito l’intenzione di festeggiare la ricorrenza: «Stiamo lottando per la libertà dei nostri figli, e quindi vinceremo. Non dimenticheremo mai cosa hanno fatto i nostri antenati durante la Seconda guerra mondiale, in cui morirono più di otto milioni di ucraini. Molto presto ci saranno due Giorni della Vittoria in Ucraina. E qualcuno non ne avrà nessuno». E ancora: «Abbiamo vinto allora. Vinceremo ora. E Khreshchatyk vedrà la parata della vittoria: la vittoria dell’Ucraina!».


Zelensky ha anche detto che «solo un pazzo può sperare di ripetere 2194 giorni di guerra» della Seconda guerra mondiale: «Colui che sta ripetendo oggi gli orribili crimini del regime di Hitler, seguendo la filosofia dei nazisti e replicando tutto quello che hanno fatto. E’ condannato. Perché è stato maledetto da milioni di antenati quando ha cominciato ad imitare il loro assassino. E allora perderà tutto».

Leggi anche: