Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Roma, la camera di tortura della malavita per chi non pagava i debiti – Il video

L’indagine della Dda di Roma: 14 arresti

Una vera e propria camera di tortura in cui rinchiudere chi non onorava i debiti. L’hanno scoperta i carabinieri nell’ambito di un’indagine della Dda di Roma che ha portato all’arresto di 14 persone. Accusate di associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, cessione e detenzione ai fini di spaccio, tentato omicidio, lesioni, tortura, sequestro di persona, estorsione e incendio. Con base nel quartiere di La Rustica a Roma. Tra gli episodi anche un sequestro di persona a scopo estorsivo e le torture subite da un soggetto moroso per un debito di 64 mila euro riconducibile ad una partita di stupefacenti non pagata. Il gruppo criminale ha portato la vittima all’interno di un appartamento rivestito con teli in plastica al fine di non lasciare tracce di sangue, legandola, spogliandola e costringendola a subire minacce di morte e gravi violenze fisiche per circa sei ore. Secondo il racconto dell’ordinanza il capo della struttura criminale svolgeva funzioni di raccordo tra i fornitori della droga e gli acquirenti, dediti allo spaccio nell’hinterland romano con lo scopo finale di conquistare l’egemonia del commercio di droga nella zona. Tutte le attività sarebbero state coordinate da casa sua nella zona de La Rustica, nella parte est della Capitale, con il coinvolgimento anche della zia e della moglie dell’uomo a capo dell’organizzazione.


Leggi anche: