Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

KO M5s alla Commissione Esteri del Senato: al posto di Petrocelli eletta Stefania Craxi

M5s e Pd in commissione potevano contare sugli stessi voti del centrodestra compatto. L’ago della bilancia sono stati Italia viva, Misto, Autonomie e Cal

Alla fine è stato eletta Stefania Craxi alla guida della Commissione Esteri del Senato dopo lo scioglimento e la ricomposizione da parte della presidente Casellati, a seguito del caso Petrocelli. La candidata di Forza Italia, precedentemente vicepresidente (anche perché gli azzurri sono l’unico gruppo a non avere presidenti di commissione). Il M5S, invece, ha schierato Ettore Licheri, appoggiato dal Pd che in più occasioni ha ribadito di voler rimanere leale ai grillini e voler garantire loro lo scranno della commissione. All’interno del Movimento diverse le posizioni: c’è chi avrebbe preferito Simona Nocerino a Licheri. I componenti della commissione sono in tutto 22: il M5s ne ha 5, il Pd 3, la Lega 4, Forza Italia 3 e Fratelli d’Italia 1. M5s e Pd, numeri alla mano, potevano contare su 8 voti, così come il centrodestra unito. I voti a suo favore sono stati 12, 9 voti sono andati a Ettore Licheri (M5s), uno si è astenuto.


Leggi anche: